Chi è alla ricerca di soluzioni in grado di rinnovare il volto alla propria abitazione, può usufruire della pittura lavagna, un prodotto acrilico antigraffio in grado di non lasciare alcuna traccia sulle pareti, tanto da poter essere cancellata con l’ausilio di una calza di lana o di un semplice fazzoletto di carta.

Si tratta di una vera e propria lavagna, adatta per decorare ambienti interni e arredi, dando un tocco di estrema originalità alla vostra casa e dando modo ai piccoli di divertirsi a disegnare i muri senza alcun timore.

Grazie alla pittura lavagna, si può creare un vero e proprio spazio in cui ognuno, non solo i bambini, può esprimere la propria creatività, scrivendo o disegnando, ovvero comunicando ciò che si sente, sapendo che in ogni caso si può sempre cancellare il tutto e sostituirlo con altre creazioni.

Pur pensato soprattutto per decorare gli ambienti interni, la pittura lavagna può essere utilizzata anche su superfici esterne.

Pittura effetto lavagna: come eseguirla

Prima di tutto occorre assicurarsi di lavorare in una zona ben ventilata, che può essere creata aprendo porte e finestre in modo da far circolare al meglio l’aria.

Poi indossare gli abiti protettivi e passare a coprire il pavimento mediante un telo trasparente o i vecchi giornali rimuovendo o coprendo tutto ciò che potrebbe macchiarsi di vernice.

E’ consigliabile procedere alla pulizia e alla smerigliatura dell’intera superficie che si intende verniciare utilizzando carta vetrata a grana fine, in modo da ottenere un piano che sia perfettamente liscio ed omogeneo.

Anche la polvere deve essere oggetto di rimozione, utilizzando un detergente delicato su tutta l’area che sarà teatro dell’intervento. Una volta asciugata l’area con un panno asciutto, si può utilizzare dello scotch di carta al fine di delimitare lo spazio in cui ci si accinge a pitturare.

Successivamente si può applicare una mano di fondo o primer ancorante, che è assolutamente ideale per coprire le eventuali imperfezioni, con un rullo. La base deve essere quindi lasciata ad asciugare per qualche ora, prima di applicare una seconda mano, in modo tale da far aderire perfettamente la vernice al muro ed evitare che possa staccarsi o rovinarsi durante l’utilizzo.

Si procederà alla tinteggiatura, una volta che il fondo si sarà completamente asciugato.

La prima mano deve essere preferibilmente data con il rullo in senso orizzontale, in modo tale da coprire in maniera uniforme la superficie. Dopo 3 o 4 ore necessarie perché la vernice si asciughi, si potrà passare la seconda mano, per dare vita ad una finitura omogenea.

Una volta staccato il nastro adesivo dalla parete con molta delicatezza, la tintura dovrà essere lasciata asciugare per almeno 2 o 3 giorni.

Prima della sua utilizzazione, occorre prendere un gessetto e strofinarlo lungo tutta la superficie, al fine di riempire le piccole fessure nella tintura e creare una sorta di lubrificante secco posto tra tinta e gesso. I vari strati di gesso andranno infine puliti con un panno leggermente umido prima di iniziare a disegnare sulla lavagna.

La pittura lavagna design

pittura lavagna, designAltra tendenza in evoluzione è quella rappresentata da Pittura Lavagna Design, un prodotto che si inserisce alla perfezione nel filone dell’arredo creativo e di tendenza, tanto da trasformarsi rapidamente in un vero e proprio stile.

L’idea che ha ispirato il tutto è quella comune ad un gran numero di progettisti, architetti e designer, tesa a coltivare e attivare la creatività all’interno delle abitazioni, negli spazi comuni o sui posti di lavoro.

In tal modo si offre una zona di scrittura a chiunque abbia voglia di esprimere il proprio pensiero all’interno della cosiddetta segnaletica visiva, caratterizzata dai post-it, incentivando le persone, grandi o piccole che siano, a condividere la propria creatività e a dare luogo ad un momento di vera e propria socialità.

La pittura lavagna magnetica

Nel caso si voglia ottenere un effetto ancor più particolare, si può integrare la pittura a lavagna a quella magnetica ottenendo in tal modo una lavagna sulla quale oltre a poter scrivere con i gessetti, si possono poi applicare delle calamite.

Tale risultato si può ottenere stendendo prima la pittura magnetica e una volta asciugata completamente quella lavagna, avendo cura di applicare tre o quattro strati di vernice. Una delle maggiori particolarità della pittura magnetica è la possibilità di essere utilizzata sotto forma di base per poi applicare sopra il colore desiderato.

Pittura lavagna: non solo nera

Va poi sottolineato come in effetti la pittura lavagna non sia limitata al nero, ovvero al colore che in effetti viene solitamente associato a questo tipico accessorio scolastico.

Sono disponibili invece molti altri colori che possono quindi andare incontro alle più svariate esigenze non solo a seconda del proprio gusto personale, ma anche dell’area cui si intenda applicare la pittura.

Tra di essi il bianco, il blu, l’arancione, il rosso, il verde, il viola, più altre tonalità di mezzo che possono concorrere a dare un aspetto suggestivo e originale alla parete, trasformandola in un vero e proprio complemento d’arredo.



Desidereresti maggiori informazioni e ricevere fino a cinque preventivi gratuiti?

Sei un Imbianchino e vuoi trovare nuovi clienti? Clicca qui

Chi è alla ricerca di soluzioni in grado di rinnovare il volto alla propria abitazione, può usufruire della pittura lavagna, un prodotto acrilico antigraffio in grado di non lasciare alcuna traccia sulle pareti, tanto da poter essere cancellata con l’ausilio di una calza di lana o di un semplice fazzoletto…

Recensione dell'articolo

Utilità - 93%
Pertinenza - 97%
Chiarezza - 100%

97%

Ottimo

Articolo esauriente sulla pittura lavagna divertente e di design

Valutazione Utente: 4.6 ( 1 voti)