A partire dall’Ottocento, la carta da parati si è affermato sul continente europeo, quando lo sviluppo delle tecniche industriali ne ha permesso una maggiore diffusione all’interno delle abitazioni.

Pur essendo più costose della verniciatura, le carte da parati garantiscono una maggiore durata nel tempo e si possono applicare senza l’intervento di un professionista qualora si possieda una certa manualità.
Uno dei vantaggi della carta da parati è rappresentato dalla straordinaria bellezza di alcune varietà della stessa, tale da risultare un vero e proprio valore aggiunto soprattutto in quelle abitazioni arredate in stile classico.

Mentre nelle abitazioni in stile contemporaneo, predominano in particolare le decorazioni e le tecniche di pittura delle pareti.

Negli ultimi mesi a questa parte, si sta diffondendo un vero e proprio revival per la carta da parati. Sebbene con modalità nuove rispetto a quelle in uso ad esempio negli anni 60, molte persone ritornano a utilizzarla per abbellire le loro abitazioni.

In passato, le carte da parati erano usate per ricoprire tutti i muri, dal pavimento al soffitto, oggi se ne fa un uso diverso.

Per evitare l’effetto di sovraccarico da sempre attribuito a questa tecnica arredativa, la carta da parati viene utilizzata per una sola parete, a due contrapposte, o addirittura ad una sua porzione. Oppure si può utilizzare per mettere in risalto un arco o collocarla nella camera matrimoniale dietro la testata del letto.

Per esempio sono tornati di moda in particolare i disegni retrò, il trompe l’oeil e i motivi floreali, mentre l’ultima novità è quella della stampa digitale. Inoltre non mancano i designer che propongono l’ipotesi di un rivestimento con carta da parati a effetto stucco o pietra con un suggestivo effetto tridimensionale.

I vantaggi della carta da parati

Per quanto concerne i vantaggi della carta da parati, va sottolineato come la grande varietà di colori, gli effetti materici, le magnifiche composizioni e decori che mettono in mostra non possono che destare ammirazione negli utenti.

Col trascorrere del tempo, l’estetica della carta da parati si è notevolmente evoluta raggiungendo livelli straordinari, con una lunga serie di alternative prese dal mondo dell’arte, ma non solo. E’ possibile persino comporre una gigantografia o un vero e proprio affresco con la carta da parati, alcune si agganciano al mondo della pop art o hanno un gusto spiccatamente etnico e molto altro.

In un contesto simile è praticamente impossibile non trovare l’effetto in grado di stuzzicare la propria fantasia e andarsi a mixare al meglio con l’arredamento preesistente, valorizzandolo al massimo.
carta da parati, vantaggi e svantaggiUn altro punto di forza da considerare, è la possibilità di utilizzare la carta da parati come espediente per coprire le piccole irregolarità che possono presentarsi nella parete, ad esempio in quei punti che dopo il ritocco dell’intonaco presentano delle differenze di finitura, tali da costituire una dissonanza da eliminare.
Tra i possibili vantaggi, va attentamente considerata la durata delle carte da parati, se solo si pensa che esse possono durare sino a dieci anni, quindi più di una tinteggiatura, mantenendo al contempo una soddisfacente resa estetica, a patto di usare i dovuti accorgimenti, come ad esempio il lavaggio in presenza di piccole macchie.
Nel caso in cui l’ambiente interessato sia gravato da umidità, adottare la carta da parati sulle pareti può rappresentare una soluzione molto vantaggiosa in quanto alcune particolari tipologie possono quindi avere un effetto positivo; altra peculiarità da non trascurare è la fonoassorbenza.

Dal punto di vista economico, l’estrema facilità di posa della carta da parati facilita molto chi ama il fai da te o possiede una discreta abilità manuale di procedere per proprio conto, senza dover spendere ulteriori soldi per la manodopera.

Per quanto concerne gli svantaggi, va considerato il maggior costo riguardo ad una tinteggiatura e la necessità di mettere molta cura nella posa.

Inoltre nel caso si presenti un danno di non lieve entità, come uno strappo o una macchia molto vistosa, diventi complicato sostituirne soltanto un pezzo, costringendo di conseguenza ad intervenire su tutta la parete o tenersi, magari coprendolo, il pezzo danneggiato.
L’azione del tempo può danneggiare il colore originario della carta, oppure da un punto di vista estetico, un improvviso cambio di mode potrebbe rendere obsoleta la carta prescelta.

A chi rivolgersi per la carta da parati

Dopo aver scelto di adottare la carta da parati, non resta che affidarsi ad imprese professionali che forniscono prodotti di ottimo livello a prezzi concorrenziali e, nel caso non si intenda procedere da soli, professionisti che possano posarla con il miglior risultato possibile.



Vorresti maggiori informazioni e ricevere fino a cinque preventivi gratuiti? Visita ora

Sei un Imbianchno e vuoi trovare  nuovi clienti? Richiedi ora

A partire dall’Ottocento, la carta da parati si è affermato sul continente europeo, quando lo sviluppo delle tecniche industriali ne ha permesso una maggiore diffusione all’interno delle abitazioni. Pur essendo più costose della verniciatura, le carte da parati garantiscono una maggiore durata nel tempo e si possono applicare senza l’intervento…

Recensione dell'articolo

Utilità - 94%
Pertinenza - 93%
Chiarezza - 96%

94%

Ottimo

Articolo abbastanza esauriente sulla carta da parati

Valutazione Utente: Sei il primo!